Altro

A Trivero dieci nuove telecamere per la sicurezza

A Trivero dieci nuove telecamere per la sicurezza
Altro Grande Biella, 02 Agosto 2016 ore 10:59

TRIVERO - A Trivero i delinquenti avranno vita difficile. E’ stato installato nei giorni scorsi il nuovo sistema di videsorveglianza regalato dagli imprenditori locali al Comune: dieci telecamere di ultimissima generazione che sono state posizionate nei punti nevralgici del territorio per garantire a tutti maggior sicurezza e arginare la criminalita?. Le telecamere funzioneranno 24 ore su 24, sia di giorno, sia di notte.

Il progetto e? nato grazie allidea di tre imprenditori triveresi: Maurizio Gioia, Andrea Trabaldo Togna e Andrea Loro Piana, ed e? poi stato sposato da gran parte dei colleghi della zona. «Insieme agli altri imprenditori di Trivero e Ponzone - spiega Andrea Trabaldo Togna - abbiamo deciso di farci parte attiva per il nostro territorio, cercando di dare una risposta concreta all’esigenza di maggiore sicurezza e tranquillita? da parte di chi risiede e di chi lavora in queste zone. Per questa ragione abbiamo realizzato il progetto di video sorveglianza, lo abbiamo presentato al sindaco e poi, d’intesa con il Comune, lo abbiamo donato al paese di Trivero».

Lobiettivo delliniziativa e? duplice: da un lato vuole costituire un deterrente per i malintenzionati, dallaltro, rappresentare uno strumento utile alle attivita? delle forze dell’ordine in fase di monitoraggio preventivo e, eventualmente, di indagine. Sara? la Polizia municipale a farsi carico della gestione della video sorveglianza con il controllo attivo dei dati trasmessi. «Tengo a precisare - prosegue Trabaldo Togna - che le riprese di video sorveglianza saranno utilizzate solo allo scopo di garantire sicurezza ed arginare la criminalita?. Le telecamere, sono infatti state posiZionate per prevenire i reati: truffe, rapine e furti in aziende e abitazioni; non saranno in alcun modo usate come strumento per multare gli automobilisti».

Per ora le telecamere posate sono dieci: «Abbiamo cercato di coprire tutto il territorio di Trivero, Pratrivero e Ponzone - spiega lassessore comunale Gianluca Bassetto. - Lintero sistema di video sorveglianza e? costato alcune decine di migliaia di euro. Ad occuparsi dell'installazione dellimpianto e? stata una ditta biellese». Il costo dell’operazione e? stato, come detto, coperto dagli imprenditori che hanno aderito al progetto. «Voglio ringraziare - prosegue l’assessore - oltre al gruppo di imprenditori della zona, anche le parrocchie del Triverese, che permettono la posa delle antenne sui campanili al fine di inviare i segnali fra le telecamere e la postazione presso gli uffici dei vigili urbani, dove verranno installati i monitor e il server».

Lobiettivo e? quello di potenziare limpianto nei prossimi anni: «Liniziativa - conclude lassessore comunale Bassetto - e? aperta a chi volesse partecipare installando la propria telecamera che potra? poi essere messa in collegamento con il sistema comunale».

Shama Ciocchetti 

TRIVERO - A Trivero i delinquenti avranno vita difficile. E’ stato installato nei giorni scorsi il nuovo sistema di videsorveglianza regalato dagli imprenditori locali al Comune: dieci telecamere di ultimissima generazione che sono state posizionate nei punti nevralgici del territorio per garantire a tutti maggior sicurezza e arginare la criminalita?. Le telecamere funzioneranno 24 ore su 24, sia di giorno, sia di notte.

Il progetto e? nato grazie all’idea di tre imprenditori triveresi: Maurizio Gioia, Andrea Trabaldo Togna e Andrea Loro Piana, ed e? poi stato sposato da gran parte dei colleghi della zona. «Insieme agli altri imprenditori di Trivero e Ponzone - spiega Andrea Trabaldo Togna - abbiamo deciso di farci parte attiva per il nostro territorio, cercando di dare una risposta concreta all’esigenza di maggiore sicurezza e tranquillita? da parte di chi risiede e di chi lavora in queste zone. Per questa ragione abbiamo realizzato il progetto di video sorveglianza, lo abbiamo presentato al sindaco e poi, d’intesa con il Comune, lo abbiamo donato al paese di Trivero».

L’obiettivo dell’iniziativa e? duplice: da un lato vuole costituire un deterrente per i malintenzionati, dall’altro, rappresentare uno strumento utile alle attivita? delle forze dell’ordine in fase di monitoraggio preventivo e, eventualmente, di indagine. Sara? la Polizia municipale a farsi carico della gestione della video sorveglianza con il controllo attivo dei dati trasmessi. «Tengo a precisare - prosegue Trabaldo Togna - che le riprese di video sorveglianza saranno utilizzate solo allo scopo di garantire sicurezza ed arginare la criminalita?. Le telecamere, sono infatti state posiZionate per prevenire i reati: truffe, rapine e furti in aziende e abitazioni; non saranno in alcun modo usate come strumento per multare gli automobilisti».

Per ora le telecamere posate sono dieci: «Abbiamo cercato di coprire tutto il territorio di Trivero, Pratrivero e Ponzone - spiega l’assessore comunale Gianluca Bassetto. - L’intero sistema di video sorveglianza e? costato alcune decine di migliaia di euro. Ad occuparsi dell'installazione dell’impianto e? stata una ditta biellese». Il costo dell’operazione e? stato, come detto, coperto dagli imprenditori che hanno aderito al progetto. «Voglio ringraziare - prosegue l’assessore - oltre al gruppo di imprenditori della zona, anche le parrocchie del Triverese, che permettono la posa delle antenne sui campanili al fine di inviare i segnali fra le telecamere e la postazione presso gli uffici dei vigili urbani, dove verranno installati i monitor e il server».

L’obiettivo e? quello di potenziare l’impianto nei prossimi anni: «L’iniziativa - conclude l’assessore comunale Bassetto - e? aperta a chi volesse partecipare installando la propria telecamera che potra? poi essere messa in collegamento con il sistema comunale».

Shama Ciocchetti 

Seguici sui nostri canali