A Latina 800 penne nere biellesi

14 Maggio 2009 ore 13:39
Sfilano a Latina
800 alpini biellesi
Perona marcia con gli abruzzesi e commuove tutti
E La Russa annuncia l’arrivo della "mini-naja"
 
 


(10 mag) Hanno sfilato tra l’abbraccio della gente comune e sotto gli occhi del ministro della Difesa Ignazio La Russa e del presidente della Camera Gianfranco Fini, circa 80 mila alpini provenienti da tutte le sezioni italiane, in occasione dell’82ª adunata a Latina alla quale hanno partecipato oltre 300 mila penne nere. In questo contesto è stato annunciato il via libera alla cosiddetta mini-naja, un mese di servizio militare per giovani volontari. Si partirà con gli alpini, poi toccherà ai paracadutisti. Gli alpini biellesi erano 800. Il presidente nazionale, Corrado Perona, ha sfilato con gli alpini abruzzesi (nella foto di Giuliano Fighera).

PARTICOLARI E FOTO SU ECO IN EDICOLA DOMANI

 

Sfilano a Latina
800 alpini biellesi
Perona marcia con gli abruzzesi e commuove tutti
E La Russa annuncia l’arrivo della "mini-naja"
 



(10 mag) Hanno sfilato tra l’abbraccio della gente comune e sotto gli occhi del ministro della Difesa Ignazio La Russa e del presidente della Camera Gianfranco Fini, circa 80 mila alpini provenienti da tutte le sezioni italiane, in occasione dell’82ª adunata a Latina alla quale hanno partecipato oltre 300 mila penne nere. In questo contesto è stato annunciato il via libera alla cosiddetta mini-naja, un mese di servizio militare per giovani volontari. Si partirà con gli alpini, poi toccherà ai paracadutisti. Ed è stato proprio il ministro La Russa a spiegare il progetto. «Presto lo presenterò – ha spiegato il ministro della Difesa  – prevede uno stage atletico-militare di un mese per giovani che volontariamente vogliano passare un periodo di vacanza tra gli alpini. Vorremmo che fosse un piccolo servizio di leva volontario, così che i giovani possano poi fregiarsi del titolo di alpini e non far finire, dopo la sospensione del servizio di leva, la grande catena umana che da generazioni arricchisce le Penne Nere». E dopo gli alpini, ha aggiunto, «toccherà ai paracadutisti».
La sfilata è stata aperta dalle formazioni delle penne nere che vivono nei luoghi storicamente legati agli alpini (Piemonte con Biella, Friuli, Trentino Alto Adige e Liguria), ed è proseguita tutto il giorno. Gli alpini biellesi erano 800. L’affetto e l’abbraccio per gli alpini della gente comune è stato totale, come dimostrano gli applausi nati spontaneamente al passaggio dei labari e i sorrisi delle autorità: oltre al ministro e al presidente della Camera, il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e i sindaci di tutti i comuni vicini.
«Nel nostro Paese – ha detto Marrazzo – abbiamo bisogno del grande valore che porta questa associazione, con il tricolore e la penna: quello dell’unità. E oggi ci sono grandi temi nazionali che andrebbero risolti con lo stesso spirito degli alpini». Sulla stessa linea anche Fini: «I valori degli alpini sono una necessità della società italiana e lo dimostra l’affetto della gente». Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato al presidente Ana, Corrado Perona (nella foto mentre sfila con gli alpini abruzzesi), un messaggio nel quale ricorda «che l’Ana è col tempo divenuta autentico esempio di efficienza e di solidarietà, valori prodotti dai legami forti ed indissolubili nati tra coloro che servono con onore la Patria. I “veci”, che recentemente abbiamo ammirato per l’abnegazione ed il coraggio con cui sono intervenuti per fornire soccorso e sostegno alle genti d’Abruzzo, costituiscono esempio e guida per tutti gli uomini e le donne della specialità che servono l’Italia».

10 maggio 2009

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità