Altro

A Cossato mercato coperto, anfiteatro e cimitero si rifanno il look

A Cossato mercato coperto, anfiteatro e cimitero si rifanno il look
Altro Grande Biella, 20 Maggio 2016 ore 12:34

COSSATO - La Giunta, ha approvato una variazione al bilancio di previsione 2016, tenendo conto del consistente avanzo di amministrazione 2015. Questi i due principali interventi messi a bilancio, che potranno essere realizzati, grazie all’avanzo di amministrazione.

Sono stati stanziati a bilancio 150 mila euro per effettuare una serie di interventi al mercato coperto. «La chiusura perimetrale della struttura - spiega Cristina Bernardi, assessore ai lavori pubblici - verrà completata con portoni simili a quelli presenti per evitare l’accesso ai non autorizzati nei giorni in cui non c’è il mercato. Ad esempio, i ragazzi che entrano con i motorini possono arrecare disturbo a coloro che frequentano il Centro Incontro. L’impianto elettrico verrà adeguato e sistemato il pavimento nella parte rovinata e migliorati gli scarichi delle acque. Si farà manutenzione alle serrande elettriche dei box e si cercherà, infine, di sistemare le gradinate scrostate del vicino anfiteatro».

Lo studio degli architetti Lucio Furno (capo-gruppo) e Silvana Camarella e dal geologo Marco Zantonelli di Vigliano Biellese ha già stilato il progetto definitivo relativo ad una serie di lavori da eseguire nel cimitero del capoluogo. «Verrà realizzato un cinerario comune accanto all’esistente ossario-cinerario comune - spiega l’assessore - e si procederà, inoltre, al risanamento del nuovo campo di inumazione, collocato lungo la muratura perimetrale, dietro il blocco dell’11° ampliamento.  Inoltre, verrà chiuso un pozzo, con il riempimento dello stesso fino al piano di campagna. Questo perché, nel vigente Piano regolatore, è prevista, nella zona, la possibilità di edificazione di cripte, con sviluppo entro terra di 350 centimetri dal piano di campagna. Sul lato ovest del cimitero, inoltre, verranno realizzati due campi di dispersione ceneri, dove troveranno posto due fila di lapidi, ognuna delle quali ‘’custodirà’’ e ‘’sigillerà’’ le ceneri deposte al di sotto di ognuna. Su ogni lapide, sarà consentita l’apposizione dei nominativi dei defunti, le cui ceneri sono state disperse, agevolando una rotazione delle operazioni e conservandone la memoria. Sono, infine, previsti dei vasi portafiori e dei portacandele, il tutto nel prato, delimitato da bordure». L’importo totale dei lavori sarà di 85 mila euro, ai quali vanno aggiunti i costi per l’Iva, le spese tecniche e così via, fino ad arrivare a 110.700 euro.

F.G.

COSSATO - La Giunta, ha approvato una variazione al bilancio di previsione 2016, tenendo conto del consistente avanzo di amministrazione 2015. Questi i due principali interventi messi a bilancio, che potranno essere realizzati, grazie all’avanzo di amministrazione.

Sono stati stanziati a bilancio 150 mila euro per effettuare una serie di interventi al mercato coperto. «La chiusura perimetrale della struttura - spiega Cristina Bernardi, assessore ai lavori pubblici - verrà completata con portoni simili a quelli presenti per evitare l’accesso ai non autorizzati nei giorni in cui non c’è il mercato. Ad esempio, i ragazzi che entrano con i motorini possono arrecare disturbo a coloro che frequentano il Centro Incontro. L’impianto elettrico verrà adeguato e sistemato il pavimento nella parte rovinata e migliorati gli scarichi delle acque. Si farà manutenzione alle serrande elettriche dei box e si cercherà, infine, di sistemare le gradinate scrostate del vicino anfiteatro».

Lo studio degli architetti Lucio Furno (capo-gruppo) e Silvana Camarella e dal geologo Marco Zantonelli di Vigliano Biellese ha già stilato il progetto definitivo relativo ad una serie di lavori da eseguire nel cimitero del capoluogo. «Verrà realizzato un cinerario comune accanto all’esistente ossario-cinerario comune - spiega l’assessore - e si procederà, inoltre, al risanamento del nuovo campo di inumazione, collocato lungo la muratura perimetrale, dietro il blocco dell’11° ampliamento.  Inoltre, verrà chiuso un pozzo, con il riempimento dello stesso fino al piano di campagna. Questo perché, nel vigente Piano regolatore, è prevista, nella zona, la possibilità di edificazione di cripte, con sviluppo entro terra di 350 centimetri dal piano di campagna. Sul lato ovest del cimitero, inoltre, verranno realizzati due campi di dispersione ceneri, dove troveranno posto due fila di lapidi, ognuna delle quali ‘’custodirà’’ e ‘’sigillerà’’ le ceneri deposte al di sotto di ognuna. Su ogni lapide, sarà consentita l’apposizione dei nominativi dei defunti, le cui ceneri sono state disperse, agevolando una rotazione delle operazioni e conservandone la memoria. Sono, infine, previsti dei vasi portafiori e dei portacandele, il tutto nel prato, delimitato da bordure». L’importo totale dei lavori sarà di 85 mila euro, ai quali vanno aggiunti i costi per l’Iva, le spese tecniche e così via, fino ad arrivare a 110.700 euro.

F.G.

Seguici sui nostri canali