A centinaia per i 50 metri di Chantilly

A centinaia per i 50 metri di Chantilly
Altro 10 Aprile 2017 ore 22:02

VALLE MOSSO - Macchine parcheggiate in ogni dove, sin oltre l’abitato di Falcero e su, verso Valle San Nicolao. E poi persone, tante persone, amici, conoscenti, clienti, parenti... mani discrete e altre meno, tutti a Campore, per un giorno capitale del Biellese, per degustare la specialità più nota, più amata, più emblematica della storica pasticceria Maniscalco & Rainero: i famosi Chantilly. Sabato pomeriggio, puntuali come un orologio svizzero, centinaia di persone si sono riversate nella piccola frazione di Valle Mosso, davanti alla sede della pasticceria, protagonista della giornata in occasione del suo 50° compleanno: lungo la strada, una tavolata lunga 50 metri completamente ricoperta dei fantastici pasticcini. A portare i propri omaggi, davanti allo staff al gran completo, anche il sindaco del paese Cristina Sasso, in fascia tricolore. Presenti poi non solo tantissimi clienti dell’amatissimo negozio, ma anchegli ex dipendenti e praticamente tutti i residenti in zona, da sempre affezionati a questo piccolo pezzo di storia e di bontà, fondato nel 1967 da Salvatore Maniscalco e Gianni Rainero.

VALLE MOSSO - Macchine parcheggiate in ogni dove, sin oltre l’abitato di Falcero e su, verso Valle San Nicolao. E poi persone, tante persone, amici, conoscenti, clienti, parenti... mani discrete e altre meno, tutti a Campore, per un giorno capitale del Biellese, per degustare la specialità più nota, più amata, più emblematica della storica pasticceria Maniscalco & Rainero: i famosi Chantilly. Sabato pomeriggio, puntuali come un orologio svizzero, centinaia di persone si sono riversate nella piccola frazione di Valle Mosso, davanti alla sede della pasticceria, protagonista della giornata in occasione del suo 50° compleanno: lungo la strada, una tavolata lunga 50 metri completamente ricoperta dei fantastici pasticcini. A portare i propri omaggi, davanti allo staff al gran completo, anche il sindaco del paese Cristina Sasso, in fascia tricolore. Presenti poi non solo tantissimi clienti dell’amatissimo negozio, ma anchegli ex dipendenti e praticamente tutti i residenti in zona, da sempre affezionati a questo piccolo pezzo di storia e di bontà, fondato nel 1967 da Salvatore Maniscalco e Gianni Rainero.