A Biella due nuovi commissari

A Biella due nuovi commissari
Altro 22 Gennaio 2017 ore 10:05

BIELLA - Biella ha un nuovo “capo” della Squadra mobile e un nuovo dirigente dell’Ufficio immigrazione. Si tratta di due donne, i commissari capo Vincenza Montella (nella foto di Sartini è a destra), proveniente dalla Questura di Verbania, e Maria Celeste Bruni (a sinistra), proveniente direttamente dalla Scuola superiore della Polizia di Roma dove ha frequentato il 105° corso di formazione per Commissari. Laureata in giurisprudenza a Napoli, specializzata in “professioni legali” e con un master in Scienze della sicurezza conseguito alla Sapienza di Roma, il commissario Vincenza Montella ha ricoperto a Verbania vari incarichi tra i quali quello di dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico (che comprende anche la Squadra volanti). E’ stata inoltre aggregata in diverse sedi dove ha potuto maturare esperienze in materia di Ordine pubblico. Il commissario Maria Celeste Bruni è anche lei laureata in Giurisprudenza all’Università di Perugia, è specializzata in “professioni legali” ed è abilitata all’esercizio della professione di avvocato anche se non ha mai esercitato in quanto ha scelto di entrare nella Polizia di Stato dopo aver vinto il concorso.

BIELLA - Biella ha un nuovo “capo” della Squadra mobile e un nuovo dirigente dell’Ufficio immigrazione. Si tratta di due donne, i commissari capo Vincenza Montella (nella foto di Sartini è a destra), proveniente dalla Questura di Verbania, e Maria Celeste Bruni (a sinistra), proveniente direttamente dalla Scuola superiore della Polizia di Roma dove ha frequentato il 105° corso di formazione per Commissari. Laureata in giurisprudenza a Napoli, specializzata in “professioni legali” e con un master in Scienze della sicurezza conseguito alla Sapienza di Roma, il commissario Vincenza Montella ha ricoperto a Verbania vari incarichi tra i quali quello di dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico (che comprende anche la Squadra volanti). E’ stata inoltre aggregata in diverse sedi dove ha potuto maturare esperienze in materia di Ordine pubblico. Il commissario Maria Celeste Bruni è anche lei laureata in Giurisprudenza all’Università di Perugia, è specializzata in “professioni legali” ed è abilitata all’esercizio della professione di avvocato anche se non ha mai esercitato in quanto ha scelto di entrare nella Polizia di Stato dopo aver vinto il concorso.