Incredibile a Varese

Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale: sospeso

E' successo durante il lockdown: "Ma guardate se devo operare questo fr...o di m... Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi fr..i".

Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale: sospeso
07 Luglio 2020 ore 17:01

Un primario dell’azienda sanitaria Sette Laghi, in provincia di Varese, è stato sospeso dopo aver pronunciato insulti omofobi contro un paziente per altro in quel momento sedato e sottoposto a un intervento chirurgico. Non solo, ha anche allontanato dalla sala operatoria il collega che, dopo aver difeso il paziente, ha poi segnalato il caso alla direzione dell’ospedale.

Insulta il paziente gay mentre lo sta operando

Da Prima Saronno

Insulti omofobi contro un paziente sedato e sottoposto a un intervento chirurgico il 25 marzo 2020, in pieno lockdown. Per questo motivo un primario dell’ospedale di Cittiglio, durante l’emergenza Covid è stato sospeso. Secondo l’esposto presentato da una persona presente all’intervento, il medico avrebbe detto:

“Ma guardate se io devo operare questo fr…o di m…”.

Più nel dettaglio, dall’esposto presentato da un collega presente all’intervento, si apprende quanto segue:

“Il medico durante l’intervento comunica a innervosirsi senza motivo apparente, nonostante il paziente reagisse bene l’anestesia generale, tanto da comunicare a insultare il paziente che in quel momento era sedato dicendo: ‘Ma guardate se devo operare questo fr…o di m… Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi fr..i”, avrebbe affermato il primario in sala operatoria”.

Un collega non apprezza gli insulti omofobi

Sempre nel documento inviato ai vertici dell’Azienda socio sanitaria territoriale, presentato anche al Tribunale dei diritti del malato di Varese e all’Ordine dei Medici, si fa cenno alla reazione di stupore dei presenti.

E’ a quel punto che un altro medico presente in sala operatoria, infastidito dal comportamento offensivo e non professionale del primario, risponde:

“Io sono ‘fr…o’, lei ha qualche problema con i ‘fr..i’?”.

A quel punto il primario avrebbe invitato il collega ad uscire dalla sala.

L’ordine dei medici ha sospeso il primario

L’Ordine dei Medici di Varese ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del medico omofobo. Al momento né l’azienda ospedaliera né il primario hanno commentato l’accaduto.

“Al paziente coinvolto va tutta la nostra solidarietà. Oltre alle sanzioni sarebbe utile anche avviare un percorso formativo e per questo ci rendiamo disponibili a collaborare con l’azienda ospedaliera per percorsi di educazione alle diversità, affinché a nessun altro paziente possa capitare nuovamente una disavventura simile”.

Così Giovanni Boschini, presidente Arcigay Varese, anche se per la verità il paziente della disavventura non si sarebbe mai accorto… Piuttosto la solidarietà andrebbe indirizzata al medico autore dell’esposto e a tutti gli altri colleghi, messi a disagio dal comportamento infinitesimamente professionale del medico anti-gay.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno