Il condono del bollo auto

La maxi sanitoria, la cosiddetta «strappacartelle», cancella i debiti inferiori a mille euro

Il condono del bollo auto
16 Dicembre 2019 ore 08:20

Il condono del bollo auto, approfondiamo il discorso. Tutti siamo a conoscenza della maxi sanatoria cancella debiti attuata dal precedente governo Conte, la cosiddetta «strappacartelle». Si tratta del decreto fiscale 2019 in vigore già da mesi, tornato però alla ribalta recentemente dopo una sentenza. Il debito si annulla automaticamente se inferiore ai mille euro comprensivi di capitale, interessi e sanzioni. E naturalmente il riferimento è al debito contratto nel periodo che va dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Tali date riguardano soltanto la scadenza del pagamento, non il mese in più che la legge prevede per mettersi in regola.

Il condono del bollo auto

Nel concreto tale sentenza ha ribadito che il condono per il bollo auto rientra d’ufficio nella pace fiscale. Chi si ritrova in questa casistica non deve fare nulla. Naturalmente la diffusione di questa informazione ha scatenato immediatamente la reazione di una ampia fetta di contribuenti, generando malcontento in molti: parecchie persone che hanno pagato regolarmente il bollo automobilistico si sono indispettite, manifestando il loro dissenso specialmente sui social network.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve