Glocal news
Ricoverati in prognosi riservata

Saltano per gioco sull'oblò della stazione che va in pezzi, gravi due 13enni precipitati da 4 metri. E i genitori rischiano una denuncia...

Un gioco che avrebbe potuto trasformarsi in tragedia avvenuto a Marano di Mira nel Veneziano.

Saltano per gioco sull'oblò della stazione che va in pezzi, gravi due 13enni precipitati da 4 metri. E i genitori rischiano una denuncia...
Glocal news 23 Agosto 2021 ore 15:07

Si erano messi a saltare per gioco sugli oblò che ricoprono i punti luce di uno scalo ferroviario, quando improvvisamente le strutture sotto ai loro piedi hanno ceduto facendoli precipitare da un altezza di 4 metri. Ora, i due ragazzini di 13 anni rimasti coinvolti nel tragico incidente, sono ricoverati in prognosi riservata. E i genitori rischiano pure di beccarsi una denuncia...

Saltano sugli oblò della stazione rischiando la vita

Un gioco che ha seriamente rischiato di trasformarsi in tragedia. Come raccontato da Prima Venezia, restano ancora gravi le condizioni dei due 13enni rimasti coinvolti in un drammatico incidente avvenuto a Marano di Mira (Venezia) nella notte tra sabato 21 e domenica 22 agosto 2021: i due ragazzini di 13 anni si erano messi a saltare per gioco sugli oblò che ricoprono i punti di luce dello scalo ferroviario di Marano di Mira, quando, tutto d'un tratto, le strutture sotto ai loro piedi hanno ceduto facendoli precipitare da un'altezza di 4 metri.

IL LUOGO DELL'INCIDENTE:

Insieme ai due 13enni precipitati c'era un terzo amico della stessa età, il quale, salvatosi dal salto nel vuoto e comprendendo la gravità della situazione, ha subito dato l'allarme chiamando i genitori. Da qui la richiesta di soccorso con l'arrivo di ambulanze del Suem 118.

I due ragazzini di 13 anni, entrambi residenti a Borbiago (Venezia), sono stati ricoverati in prognosi riservata all'ospedale dell'Angelo di Mestre: hanno riportato ferite importanti e traumi multipli. Il più grave dei due è stato poi trasferito ieri, domenica 22 agosto 2021, a Padova, nel reparto di rianimazione pediatrica.

Le famiglie rischiano la denuncia

Sulle dinamiche dell'incidente stanno ora indagando i Carabinieri di Mira, i quali, vogliono fare chiarezza su quanto accaduto. La vicenda potrebbe avere anche strascichi legali per le famiglie dei ragazzi. Tra le ipotesi   ci sarebbe anche quella di una denuncia nei confronti dei genitori per omessa custodia di minori.