Glocal news
ASSURDO

Non ha mai avuto il Covid ma finisce in isolamento... per omonimia

E' successo a una 32enne di Monza, che ha dovuto "combattere" con la burocrazia e dimostrare di essere guarita da un virus che non aveva mai preso.

Non ha mai avuto il Covid ma finisce in isolamento... per omonimia
Glocal news 17 Gennaio 2022 ore 10:14

E' riuscita sinora a non  ammalarsi mai di Covid, ma è finita lo stesso in isolamento. La colpa? Di un assurdo caso di omonimia. E ora non sa come uscirne, persa nei meandri della burocrazia. Una vicenda assurda che vede protagonista Roberta Bellini,  32 anni, di Monza.

In isolamento per omonimia

Come racconta Prima Monza, la donna è vaccinata con tre dosi, non si è mai ammalata di Covid eppure è finita in isolamento per un incredibile caso di omonimia. 

La paradossale vicenda ha avuto inizio lunedì 3 gennaio, quando Roberto Bellini ha ricevuto  un messaggio con l’esito di un tampone che non aveva mai fatto e un messaggio dell’Ats che indicava la procedura per la quarantena.

"Non ho capito subito cosa stesse succedendo perché fortunatamente non ho mai preso il Covid e quindi non sapevo come funzionasse".

Lo scambio di tamponi

Peraltro, a rendere ancora più paradossale la situazione, il fatto che la 32enne si era   chiusa in casa preventivamente e non vedeva nessuno da prima di Natale.

"Mi è subito parso strano essere in isolamento, quindi sono entrata nel fascicolo sanitario e ho trovato l’esito positivo di un tampone eseguito due giorni prima in un ospedale privato milanese.  Peccato che l’unico test che avessi fatto in quell’ospedale risalisse al 23 dicembre e fosse negativo".

Da qui è iniziata la trafila per dimostrare l’errore e poter uscire dalla quarantena assegnata per sbaglio: messaggi e visite in Ats Brianza, lamentele direttamente al centro milanese coinvolto. E alla fine ha scoperto l'inghippo: il tampone positivo era quello di una sua omonima, un’altra Roberta Bellini, a cui era stato fatto un test che era stato poi associato erroneamente a lei.

Tornata a lavorare, ma...

Eppure risolvere il disguido non è stato semplice.

"Nei tempi previsti ho dovuto sottopormi a un altro tampone per dimostrare di essere negativa e così mi è arrivato il certificato di guarigione di Ats e sono ufficialmente uscita dalla quarantena - ha spiegato Bellini - Almeno sono potuta tornare a lavorare, ma non si è ancora chiarito il fatto che non avessi avuto davvero il Covid e così mi è arrivato un Green pass da guarita. Ho già tre dosi e ora questa situazione sposterà la data di una eventuale nuova somministrazione di vaccino. Senza contare che è un errore e voglio chiarirlo. Io il Covid non lo ho mai avuto".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter